La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Quarto rapporto sulle Fondazioni e Associazioni che operano nel territorio emiliano-romagnolo

E’ stato pubblicato il quarto Rapporto sulle Fondazioni ed Associazioni che operano nel territorio emiliano – romagnolo.
Lo studio di questo anno nasce dalla collaborazione tra il Servizio Innovazione e semplificazione amministrativa ed il Servizio Statistica e informazione geografica della Giunta regionale.
Il Rapporto 2015 ha voluto dare una lettura gender sensitive ai dati statistici e, dopo un primo sguardo generale al Terzo Settore, lo studio ha analizzato attentamente la presenza femminile negli organi e nell’organizzazione di tali enti.
Dalla ricerca emerge la presenza di una segregazione verticale anche nel Terzo Settore che evidenzia l’esistenza di un “soffitto di cristallo” che continua ad ostacolare il percorso di carriera delle donne verso le posizioni apicali. Laddove le donne riescono ad essere alla guida di associazioni e fondazioni, sebbene di piccole e medie dimensioni, queste riescono a garantire una gestione dinamica in grado di generare volumi di entrata simili agli enti guidati da uomini, inoltre dal punto di vista dell’organizzazione del lavoro gli enti a guida femminile tendono a servirsi di lavoro retribuito piuttosto che volontario, e tendono in proporzione ad avere più lavoratrici e più volontarie.
La Ricerca 2015 è corredata anche di un Compendio statistico.

Per saperne di più:

Quarto rapporto sugli enti con personalità giuridica privata in Emilia-Romagna

 

Condividi:

Nessun commento ancora

Lascia un commento