La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Il bilancio delle attività 2012 di Fare Lavoro

La Fondazione Dalle Fabbriche ha attivato una convenzione, per finanziamenti di micro-credito in provincia di Bologna, con l’Associazione Fare Lavoro e la BCC Emilbanca: pubblichiamo il resoconto dell’attività svolta nell’anno 2012.
Nel 2012 Fare Lavoro ha ricevuto 37 richieste di accesso al finanziamento, tutte riscontrate, nel senso che si è data risposta o con uno o più incontri, o via e mail e/o via telefono.
Di queste 5 sono state approvate, 1 ha già attivato il prestito, 2 sono completate con parere favorevole della banca e in attesa che i richiedenti forniscano la documentazione, 1 ha deciso di partire senza finanziamento e 1 che ha rinunciato ad andare avanti. La stragrande maggioranza delle richieste non ha avuto seguito per mancanza di concretezza dell’idea imprenditoriale, circa un 25% per mancanza di requisiti previsti dallo statuto dell’associazione (società di capitali, richiedente fuori età o fuori provincia) e qualcuna è ancora “in gestazione”.
Con il concretizzarsi delle iniziative ci rendiamo conto che è più complesso dare conto dell’attività di tutoraggio. Certamente ogni richiedente è stato incontrato, le proposte che sono proseguite hanno già avuto con alcuni di noi alcuni incontri o ricevuto un supporto dalla rete dei nostri contatti. Consigli, suggerimenti, proposte…l’attività di tutoraggio si concretizza al momento soprattutto in quell’interesse che dice che queste iniziative le abbiamo presenti e negli incontri portiamo la nostra esperienza anche con molta semplicità. Ci interroghiamo sul futuro e sulla necessità di ampliare questa rete per essere efficaci, attualmente siamo 18 soci, non tutti con un’esperienza di impresa o di professione. Crediamo sarebbero utili persone con altre esperienze professionali, percorsi diversi che possano permettere di affiancare le esperienze più pertinenti. Su questo crediamo di aver bisogno di confrontarci, anche con persone nuove, per ragionare su come meglio procedere.
I risultati di questo anno sono buoni ma è innegabile che ci aspettavamo di concretizzare qualche finanziamento in più: la crisi ha certamente influito non poco nel ridurre le possibili richieste: delle 37 indicate 29 sono pervenute nel primo semestre e 8, sebbene le più concrete che hanno finalizzato, sono pervenute nel secondo.
Abbiamo acquisito con le attività un altro dato: dal primo contatto alla firma del prestito passano mediamente almeno 6 mesi. I tempi sono molto più lunghi di quanto pensavamo. La scala temporale su cui fare delle valutazioni di efficacia crediamo quindi sia da ampliarsi: non più un solo anno come ci eravamo fissati all’inizio delle attività ma più probabilmente 3 anni è l’orizzonte temporale su cui misurarci.
Sul fronte dei rapporti con le istituzioni e le realtà datoriali. Dopo circa 9 mesi di intensa attività dalla costituzione dell’associazione a fine 2011 all’estate 2012 ci siamo resi conto che abbiamo capitalizzato contatti e biglietti da visita. Abbiamo incontrato i presidenti dei quartieri di Bologna e la conferenza dei presidenti, alcuni Sindaci e il presidente dell’Unione Reno Galliera, rappresentanti di CNA, ASCOM, Lega delle Cooperative e della Confcooperative, Unindustria e Terzo Settore, diventando partner del progetto Incredibol del Comune di Bologna. Avremmo voluto incontrare rappresentati della Camera di Commercio, di Alma Mater, delle principali Fondazioni bolognesi, di altre associazioni economiche territoriali. Avremmo sperato nello svilupparsi di qualche collaborazione ma abbiamo potuto toccare con mano che l’elaborazione di progettualità con questa tipologia di soggetti richiede tempi lunghi.
Concludiamo questo bilancio invitando tutti coloro che hanno occasione di leggerlo a farsi soci mettendo a disposizione di questa idea quell’esperienza maturata negli anni che può essere di grande utilità per un giovane che si approccia oggi al complesso mondo del lavoro.

Per ulteriori contatti:
info@farelavoro.it

Fare Lavoro
Associazione di Promozione Sociale
Via Sostegno 1, 40013 Castel Maggiore
Tel. 3383321805Fax. 0514847526

 

Condividi:

I commenti sono chiusi