La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Programmi integrati di sviluppo e promozione cooperativa

Attuazione art. 7 della Legge regionale n.6/2006 – Progetti per le associazioni di cooperative maggiormente rappresentative che hanno una stabile organizzazione nel territorio regionale.
Sono ammissibili al contributo le proposte progettuali relative ai Programmi integrati di sviluppo e promozione cooperativa coerenti con le finalità previste dall’art.2 della legge n.6 del 6/6/2006, in particolare:  azioni e supporti per la nascita, la promozione e lo sviluppo di imprese cooperative in tutti i settori, in particolare nelle attività di servizi al sistema produttivo regionale; di aggregazioni imprenditoriali di lavoro autonomo professionale; di nuove cooperative come soluzione di crisi aziendali o promozione di nuova imprenditorialità derivante da successione nella conduzione di impresa; per lo sviluppo di politiche attive del lavoro e la promozione di azioni di contrasto alle forme di precarietà, così come previsto anche dalla legge regionale 1 agosto 2005, n. 17 (Norme per la promozione dell’occupazione, della qualità, sicurezza e regolarità del lavoro);  la diffusione, l’accrescimento della cultura cooperativa, e in particolare la ricerca, la formazione e la sperimentazione negli ambiti della cultura della responsabilità sociale di impresa, della partecipazione nel governo dell’impresa, dello sviluppo sostenibile, dell’impegno nello sviluppo locale, della sussidiarietà.

I soggetti interessati alla realizzazione degli interventi di cui al precedente punto B) devono presentare  proposte progettuali entro e non oltre  il 25 OTTOBRE  2011
Informazioni
Sportello Imprese
Dal lunedì al venerdì, 9.00-13.00 
Tel. 848800258 – chiamata a costo tariffa urbana, secondo il proprio piano tariffario
E-mail: imprese@regione.emilia-romagna.it

 

Condividi:

I commenti sono chiusi