La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Cooperative fantasma: scioglimento d’ufficio

In questi giorni il Ministero dello Sviluppo Economico sta provvedendo a cancellare dall’albo ben 15 mila società cooperative denominate in gergo “fantasma” ovvero società irregolari che abbandonate dai soci e, pertanto, da molto tempo inerti, non hanno provveduto da oltre cinque anni a presentare il bilancio di esercizio, nonostante al 31.12.2010 risultassero, ma solo formalmente, ancora iscritte al registro delle imprese.

Leggi l’articolo in PDF

Condividi:

I commenti sono chiusi