Elena Secomandi ha ricevuto una Borsa di studio “La BCC – Fondazione Dalle Fabbriche” per la sua attività sul tema “Emissione di Composti Volatili Organici dall’albicocco in condizioni di stress idrico”.

Lasciamo a lei la descrizione della ricerca svolta:

“L’obiettivo di questo studio è stato la caratterizzazione dell’emissione di Composti Organici Volatili (VOC) – segnali chimici necessari per la comunicazione fra piante della stessa specie e con specie diverse – in piante di albicocco (Prunus armeniaca) in condizioni di stress idrico (siccità). Ciò è necessario per la valutazione del ruolo di questi composti nell’attrazione del Capnode delle drupacee, Capnodis tenebrionis (L.), un insetto patogeno di molte specie vegetali, tra cui in modo particolare l’albicocco, sempre più noto per gli importanti danni economici causati in tutta Italia.

La metodologia applicata ha permesso di rilevare emissioni specifiche sia in termine di quantità che di composizione dei VOC rilasciate in risposta allo stress idrico. Tali composti possono rappresentare indicatori chimici rilevanti per l’orientamento e l’individuazione di piante sofferenti da parte del patogeno e, grazie a studi futuri, potranno essere usati per sviluppare metodi alternativi di cattura mediante trappole biologiche”.

Scarica la presentazione dell’attività svolta

Leggi la relazione finale del lavoro effettuato

Previous articleMaster Universitario di I livello In Economia della Cooperazione
Next articleErasmus plus: riflettendo sull’esperienza