Giulia Gaudenzi, ci scrive questa mail dalla Svezia e il suo contenuto ci rende davvero orgogliosi.
Nel 2007 Giulia ricevette una Borsa di studio, all’interno del Bando promosso in collaborazione tra La BCC e la Fondazione Dalle Fabbriche.
Successivamente si è laureata al Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, ha svolto un dottorato di ricerca nel campo delle Neuroscienze ed ha acquisito un diploma di un anno in Imprenditoria Sociale alla Stockholm School of Entrepreneurship.
In fondo alla sua mail ci scrive:
“Grazie di tutto e mi piacerebbe poter restituire al territorio ravennate tramite la vostra fondazione, quindi mi rendo disponibile con le mie competenze da Stoccolma.”
Nelle Borse di ricerca promosse per il 2018 la Fondazione ha proposto il tema: “Fuga dei cervelli all’estero? No, grazie! Europa <andata e ritorno>”.
Oggi Giulia ha scelto di studiare e operare in Svezia, forse definitivamente, certo per un periodo decisamente lungo.
Ci fa piacere che si ricordi della Fondazione dopo tanti anni e, soprattutto, che si renda disponibile a restituire al nostro territorio le competenze acquisite.
Per leggere integralmente la sua mail, clicca qui

Previous articleProrogata al 30 aprile la scadenza del bando delle Borse di Studio e Ricerca
Next articleFare scuola in Europa con Erasmus Plus