La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Il Welfare al centro

Festa Cooperazione faentinaIl welfare è il filo rosso che unisce gli eventi in programma per l’edizione 2015 della Festa della Cooperazione faentina che si svolgerà dal 28 al 31 maggio in diversi luoghi della città manfreda. «Il tema che abbiamo scelto quest’anno vuole porre l’accento sull’alto valore sociale intrinseco in tutte le vere cooperative – sottolinea Andrea Pazzi, direttore di Confcooperative Ravenna. Un ruolo che non va mai dimenticato, poiché costituisce il valore aggiunto e il punto di forza di questo modello di impresa».
Il programma è ricco di eventi. Si inizia giovedì 28 alle ore 16 nella piazza del Popolo con il Giocacittà, animazioni, giochi e spettacoli per i più piccoli a cura di Kaleidos con il supporto di In Cammino; alle 16,30 (nella sala Zucchini di via Castellani, 25) iniziano gli approfondimenti con l’incontro «Housing…Welfare…e Te!» organizzato dalle cooperative Bottega dei Servizi e Co.Abi, con lo scopo di analizzare i nuovi bisogni della società di oggi e fornire delle possibili risposte insieme ad Alessandra Medri, autrice della ricerca «Quale housing sociale?», Everardo Minardi, presidente Fondazione Dalle Fabbriche, Riccardo Casamassima, direttore Co.Abi e Doriana Togni, direttrice Bottega dei Servizi; alle 17,45 nella cornice del chiostro di via Castellani 25 si terrà la tavola rotonda «Well-Fare: cooperazione fra lavoro, comunità e servizi al cittadino», organizzata dall’Alleanza delle Cooperative di Ravenna e alla quale interverranno Paolo Venturi, direttore Aiccon, Felice Scalvini, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Brescia, Elisabetta Gualmini, assessore al Welfare della Regione Emilia Romagna, Elena Bartolotti, presidente In Cammino e Arianna Marchi, presidente Zerocento; venerdì 29 alle ore 15, sempre nel chiostro di via Castellani 25, l’associazione dei Giovani Cooperatori di Confcooperative Ravenna presenterà l’incontro «E tu cosa ci metti? Relazioni cooperative», un approfondimento sul tema della comunicazione interpersonale in ambito lavorativo, condotto in maniera interattiva da Massimo Franceschetti, direttore scientifico dell’Executive Master Business Administration dell’impresa cooperativa dell’University of Bologna Business School; sabato 30 alle ore 16,30 si torna in piazza della Libertà con il «Quizzone» per le scuole primarie di Faenza organizzato dal Centro di Solidarietà di Faenza, Made in Romagna e in collaborazione con Cofra; domenica 31 maggio la Festa si trasferisce come di consueto nei locali della cooperativa Agrintesa in via Galilei 15. La giornata inizia alle 11 con la Santa Messa celebrata dal nuovo Vescovo di Faenza e Modigliana, mons. Mario Toso; alle 15,30 si dà il via ad un pomeriggio intenso con animazione per grandi e piccini, spettacolo del gruppo Cicognani Danza, arrivo del giro ciclistico «Pesche nettarine di Romagna» e lotteria della cooperazione; alle 20,30 il gruppo musicale «Jastin e la sua Orchestra» chiuderanno i festeggiamenti.
Per info: 0546 26084 – faenza@confcooperative.it
Scarica il programma

Condividi:

I commenti sono chiusi