La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Partecipazione, online la piattaforma di consultazione pubblica

Fino al 3 agosto su ‘Io Partecipo+’ cinque questionari dedicati al tema della ricerca e Innovazione – Smart Specialisation Strategy

E’ aperta fino al 3 agosto la piattaforma di consultazione pubblica collegata a “io Partecipo+”. I cittadini e, in particolare, ricercatori, rappresentanti di imprese, enti locali, associazioni di categoria, possono collaborare in modo attivo alla definizione della strategia regionale che, da qui alla fine del 2013, dovrà portare alla messa a punto dei nuovi Programmi operativi da sottoporre alla Commissione europea.
La prima “piazza virtuale” aperta è dedicata al tema ‘Ricerca e innovazione – Smart specialisation strategy’. Online si trovano cinque questionari dedicati alle priorità tecnologiche regionali (agroalimentare, edilizia e costruzioni, industrie culturali e creative, industrie della salute, meccatronica e motoristica) e i relativi approfondimenti documentali, curati da Aster.

Quali sono gli ambiti dell’economia regionale a più alto potenziale di sviluppo e crescita nei prossimi anni? Come dovrebbero essere investiti i fondi europei per massimizzarne l’efficacia in termini di effetti su occupazione e crescita? E, ancora, su quali priorità dovrebbe concentrarsi il nuovo Programma operativo regionale Fesr 2014-2020 in termini di innovazione e ricerca?

Da oggi, consultazione aperta all’intera comunità regionale che, collegandosi alla piattaforma online Io Partecipo+ , potrà contribuire alla discussione offrendo le proprie valutazioni e collaborando attivamente alla definizione della strategia regionale che, da qui alla fine del 2013, dovrà portare alla messa a punto dei nuovi Programmi operativi da sottoporre alla Commissione europea.

Il percorso di consultazione – denominato ‘Por per fare’ – prevede, in particolare, l’attivazione di una serie di piazze virtuali di discussione, la prima delle quali dedicata al tema ‘Ricerca e innovazione – Smart specialisation strategy’. È possibile procedere, direttamente online ed entro il 3 agosto alla compilazione dei cinque questionari dedicati alle priorità tecnologiche regionali (agroalimentare, edilizia e costruzioni, industrie culturali e creative, industrie della salute, meccatronica e motoristica), consultando i relativi approfondimenti documentali, curati da Aster.

Lanciata dalla Commissione europea e punto di riferimento per la programmazione 2014-2020 dei fondi strutturali, la Smart Specialisation Strategy risponde all’obiettivo di massimizzare l’efficacia delle politiche per l’innovazione, concentrando gli investimenti sulle eccellenze e sui punti di forza delle regioni, negli ambiti a maggior potenziale di crescita. Questi documenti, quindi, sono ora sottoposti al percorso di consultazione con la comunità emiliano-romagnola e, in particolare, con i portatori di interesse, dai ricercatori alle imprese, dagli enti locali alle associazioni di categoria.

Fanno parte del percorso, anche una serie di ulteriori incontri finalizzati a mettere a fuoco i vari aspetti, con l’ausilio di docenti, esperti e rappresentanti del mondo scientifico e istituzionale. Approfondimenti sul percorso e calendario aggiornato degli incontri sul sito Por-Fesr.

—————————————————————-

CI SARANNO PROPOSTE E PROGETTI DA IMPRESE COOPERATIVE PER COSTITUIRE NUOVE IMPRESE COOPERATIVE?

Per contatti in merito a risorse per start up di imprese e sostegno a giovani interessati a fare stage in Europa ci si può rivolgere alla FONDAZIONE GIOVANNI DALLE FABBRICHE, Faenza-Bologna, info@fondazionedallefabbriche.coop

 

 

 

 

Condividi:

I commenti sono chiusi