La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Approvato il Bilancio 2012 e le iniziative per il 2013: la mutualità al primo posto

Si è tenuta nei giorni scorsi l’annuale Assemblea della Fondazione Dalle Fabbriche, un momento utile per fare il punto della situazione sulle attività trascorse e quelle ancora in programma, come sempre, tutte incentrate sul tema della mutualità, chiave del successo dei tanti territori dall’Emilia Romagna.
Tra le principali iniziative promosse lo scorso anno si sottolineano: i tre incontri per ricordare la figura di Giovanni Dalle Fabbriche nel ventesimo anniversario della scomparsa; la concessione di Borse di studio in collaborazione con il Credito Cooperativo ravennate e imolese che ha registrato un incremento nei prodotti erogati; l’adesione, attraverso l’agenzia Educazione all’Europa di Ravenna, al Progetto Leonardo che ha consentito già a circa 70 giovani del nostro territorio di effettuare un periodo di formazione di quattro mesi presso imprese di paesi dell’Unione Europea; il progetto Microcredito etico-sociale al suo secondo anno di attività, e la convenzione tra Fondazione e Credito Cooperativo ravennate e imolese che ha ottenuto ulteriori adesioni da parte di associazioni sociali locali. Sempre in tema di Microcredito, anche nel 2012, è stata operativa la convenzione con l’Associazione Fare Lavoro e con BCC Emilbanca, per finanziamenti a nuove imprese giovanili nel bolognese. E’ proseguita inoltre l’iniziativa di sostegno e diffusione di strumenti di cultura cooperativa, volti ad  evidenziare le possibilità di agire in economia, con  valori mutualistici.
Per quanto riguarda le attività in programma per il 2013 si segnalano in particolare: il Corso di orientamento all’intrapresa in forma cooperativa, iniziativa ormai attiva da oltre 10 anni che vede il coinvolgimento di giovani e adulti interessati a fare impresa cooperativa, sia con lezioni in aula, sia con visite in imprese cooperative del territorio; il finanziamento allo start up di nuove imprese tra giovani cooperatori (Idea una Tasso zero); l’incubatore soft per nuove imprese cooperative, vale a dire 3 postazioni di attività che le Coop interessate potranno usare per 6 mesi (massimo 1 anno) in forma del tutto gratuita per avviare le prime fasi delle proprie attività.
Al termine dell’Assemblea è stato approvato il Bilancio del 2012 ed è stato rivolto l’appello a tutte le cooperative e agli enti, che desiderano lavorare su questi temi, affinché si associno alla Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, per incrementarne le opportunità di presenza sul nostro territorio.

 

Condividi:

Nessun commento ancora

Lascia un commento