La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Il Credito Cooperativo ravennate e imolese: dalla “Banchina” alla “Banca dei Soci e del Territorio”

La Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche ha pubblicato il testo del Dr. Filippo Lo Piccolo, Il Credito Cooperativo ravennate e imolese: dalla “Banchina” alla “Banca dei Soci e del Territorio”, presentato come lavoro finale del corso di Storia della Cooperazione, inserito all’interno del Master Universitario in Economia della Cooperazione, attivato presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bologna.  Il Dr. Lo Piccolo, lo scorso anno, ha beneficiato di una Borsa di Studio della Fondazione per la frequenza del Master. 
 
Puoi scaricare il libro GRATUITAMENTE in formato ebook dal nostro store!

(È necessaria una semplice e veloce registrazione: user-id, password, e-mail e poi occorre andare al carrello. Non ci sono costi perchè il volume è Free)

Dalla prefazione di Vera Zamagni (Università di Bologna)
“In questi tempi in cui si parla delle banche come di colossi che fanno il bello e il cattivo tempo nella nostra economia globalizzata, fare la storia di una “banchina” come il Credito Cooperativo ravennate e imolese può sembrare un curioso quanto inutile passatempo. Ma man mano che si legge il saggio di Lo Piccolo, cresce l’entusiasmo. Come mai? Perché la storia di questa “banchina” è la storia di territori fortunati dove le persone sanno prendere il destino nelle loro mani. Coloro che vivono in questi territori non attendono nell’ignavia e nella rassegnazione che qualcuno decida ciò che è bene sopra le loro teste, ma si mobilitano con sintonia di intenti per dotare i loro territori di quelle infrastrutture economiche senza le quali non si può restare al passo con il progresso. Ma non è questo l’unico insegnamento che si trae dalla storia qui raccontata…” 
 
Carta Bianca Editore, Faenza

Se desideri accedere direttamente al pdf della pubblicazione, clicca qui

Condividi:

I commenti sono chiusi