La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Messaggio dell’Alleanza Cooperativa Internazionale

3 Luglio 2010
88a Giornata Internazionale delle Cooperative dell’ACI
16a Giornata Internazionale delle Cooperative delle NU
“L’impresa Cooperativa per l’Empowerment delle Donne”

In tutto il mondo le donne stanno scegliendo il modello d’impresa cooperativa per rispondere ai loro bisogni economici e sociali. Che sia per raggiungere le proprie aspirazioni imprenditoriali, per accedere ai prodotti e ai servizi che vogliono e di cui necessitano, o per partecipare ad un’attività imprenditoriale basata su valori e principi etici e che offre opportunità di generare reddito, le donne stanno scoprendo che le cooperative rappresentano opzioni attraenti.
Le cooperative sono imprese caratterizzate da proprietà e gestione democratica, guidate dai valori di auto-aiuto, auto-responsabilità, democrazia, uguaglianza, equità e solidarietà. Esse mettono le persone al centro delle loro attività e consentono ai soci, attraverso processi decisionali democratici, di scegliere come raggiungere le loro aspirazioni economiche, sociali e culturali.
Per le donne, le cooperative hanno un ruolo chiave in quanto sono in grado di rispondere alle loro esigenze sia pratiche sia strategiche. Che si tratti di cooperative formate esclusivamente da donne, o cooperative costituite da donne e da uomini, questa tipologia d’impresa offre alle donne, come socie e lavoratrici, mezzi organizzativi efficaci per migliorare il loro livello di vita consentendo l’accesso a opportunità di lavoro dignitoso, di risparmio e credito, salute, abitazione e servizi sociali, così come istruzione e formazione. Le cooperative offrono inoltre alle donne opportunità per partecipare alle attività economiche ed esercitare la loro influenza sulle stesse. Attraverso questa partecipazione, le donne ottengono autonomia ed autostima. Le cooperative contribuiscono inoltre al miglioramento della condizione economica, sociale e culturale delle donne in altri modi, come la promozione dell’uguaglianza e modificando i pregiudizi e gli ostacoli istituzionali.
Per le donne imprenditrici, le cooperative sono una forma d’impresa particolarmente attraente.
Mettendo in comune i loro capitali, le donne sono in grado di impegnarsi in attività generatrici di reddito e organizzare il loro lavoro in modo flessibile, che rispetti i ruoli molteplici che le donne possono avere nella società. Dal Burkina Faso, all’India, dal Giappone, all’Honduras e agli Stati Uniti, le donne condividono esperienze cooperative simili – le loro cooperative a partecipazione solo femminile hanno consentito alle donne di ottenere fiducia in sé stesse, avere responsabilità professionali, valorizzare le loro competenze e migliorare le loro condizioni di vita ottenendo una fonte di reddito dal loro lavoro e avendo accesso ad un’ampia gamma di servizi.
Le donne trovano soddisfazione anche nelle cooperative in cui partecipano sia le donne sia gli uomini. Come socie e lavoratrici, le donne stanno scoprendo queste imprese che promuovono il rispetto reciproco e le pari opportunità. Va comunque detto che bisogna fare di più per raggiungere la parità di genere. Le cooperative sono un riflesso dei propri soci e della società nella quale esse operano, e pertanto rispecchiano i pregiudizi sociali e culturali predominanti.
Le cooperative stanno rispondendo alla sfida di realizzare cambiamenti nella cultura organizzativa, nei metodi di lavoro, nelle opportunità d’istruzione e formazione per fare dell’empowerment delle donne una realtà.
L’empowerment delle donne ha cinque componenti: il senso di autostima delle donne; il loro diritto ad avere e determinare le scelte; il loro diritto ad avere accesso alle opportunità e alle risorse; il loro diritto ad avere il potere di controllo sulla propria vita, sia dentro sia fuori casa; la loro capacità di influenzare i cambiamenti nella società per creare un ordine economico e sociale più giusto, sia a livello nazionale sia internazionale.
La forma cooperativa d’impresa si rivolge a ognuno di questi elementi e sta realmente offrendo opportunità di empowerment alle donne in ogni parte del mondo.
Ms Kumari, una imprenditrice di successo e socia di una cooperativa in India, sintetizza così la sua esperienza cooperativa: “vorrei ringraziare la banca cooperativa delle donne per aver fatto di me una donna realizzata e avermi consentito di dare concretezza ai miei sogni”.
In questa Giornata Internazionale delle Cooperative, l’Alleanza Cooperativa Internazionale lancia un appello ai cooperatori e alle cooperatrici di tutto il mondo affinché rafforzino il loro impegno per consentire alle donne un percorso di empowerment nelle imprese cooperative ed incoraggino la partecipazione delle donne all’interno del Movimento Cooperativo.

ICA is an independent, non-governmental association which unites, represents and serves co-operatives worldwide. Founded in 1895, ICA has 241 member organisations from 90 countries active in all sectors of the economy. Together these co-operatives represent more than 800 million individuals worldwide
INTERNATIONAL CO-OPERATIVE ALLIANCE
Route des Morillons 15 Tel: (41 22) 929 88 38
1218 Grand-Saconnex Fax: (41 22) 798 41 22
Geneva E-mail:
ica@ica.coop
Switzerland Website: www.ica.coop

Condividi:

I commenti sono chiusi