La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

Archivio mensile : ottobre 2009

Un fondo europeo per il microcredito

Un fondo europeo per il microcredito è la proposta della Commissione europea che prevede prestiti fino a 25.000 euro per avviare una piccola attività. Un sistema che permetterebbe ai cittadini che non hanno accesso ai prestiti delle banche di ottenere un piccolo capitale di partenza per creare la loro impresa. L’idea è partita dal Parlamento...
Per saperne di più

La banca che vive nel territorio – Articolo di Alessandro Azzi

L’ esperienza della cooperazione mutualistica di credito, nel Mezzogiorno, può a buona ragione rappresentare un “caso di scuola” rispetto alla possibilità – oggi sempre più sollecitata – di individuare modelli di sviluppo che, partendo dalle comunità locali nella logica della partecipazione e dell’auto aiuto, siano in grado di  incidere concretamente sulle buone dinamiche del sistema...
Per saperne di più

I rischi della normalità e della omologazione delle imprese cooperative

L’impresa cooperativa si presenta oggi come una realtà storica di una precisa origine storica da cui si desume la sua natura “geneticamente non modificabile”; la impresa cooperativa si costituisce sulla base di una esperienza associativa tra individui che caratterizzano i loro rapporti sul principio della mutualità; esperienza che per realizzarsi pienamente assume le forme di...
Per saperne di più

Due volumi della collana ‘Prassi cooperative’

In allegato in formato PDF sono disponibili per la lettura ed il download due volumi della collana 'Prassi cooperative': Everardo Minardi - Cristiano Zannoni. Le piccole società cooperative in Italia: un esperimento insolito di imprenditoria diffusa. A.F. Laidlaw. La cooperazione nell'anno 2000. Rapporto al XXVII Congresso dell'Alleanza Cooperativa Internazionale, Mosca, Ottobre 1980. Per saperne di più