La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità locale non è più una cooperativa.
Giovanni Dalle Fabbriche
 

“Promuovere i deboli”. Principi ispiratori e pratiche concrete per la realizzazione di azioni di microcredito all’interno della realtà romagnola

E’ questo l’argomento della borsa di studio assegnata dalla Fondazione G.Dalle Fabbriche e dal Credito cooperativo ravennate e imolese con l’obiettivo di supportare una ricerca dedicata allo approfondimento dei principi ispiratori e delle pratiche di realizzazione di programmi di microcredito a favore delle fasce deboli della popolazione.

Il microcredito si configura non come come strumento di tipo assistenziale, ma piuttosto come una misura volta a raggiungere l’obiettivo di promuovere iniziative di auto imprenditorialità e di autonomia delle famiglie e delle formazioni sociali intermedie nel contesto delle comunità territoriali.

l tema individuato è il seguente: ““Promuovere i deboli”. Principi ispiratori e pratiche concrete per il microcredito all’interno della realtà romagnola.

L’attività di ricerca che si concluderà nel prossimo maggio 2009 consentirà di fornire la base originale per una riflessione di più ampio respiro all’interno della cooperazione regionale ed in particolare della cooperazione di credito, che ancora timidamente sta affrontando il problema.

Condividi:

Nessun commento ancora

Lascia un commento